Categories: News323 words1,4 min read

#coronavirus, ci si deve fermare, ma si può programmare il prossimo viaggio

AUTORE

Andrea Della Rolle

DATA

Marzo 24, 2020

CATEGORIA
TAG
SHARE

Cosa fa un cicloviaggiatore durante l’emergenza Covid-19?

Il momento è difficile. È sotto gli occhi di tutti la difficoltà che tutto il mondo sta affrontando a causa di questa pandemia che sta mettendo in ginocchio l’intera economia mondiale. Si ridisegnano equilibri, si vive chiusi fra quattro mura mentre fuori la natura riprende i suoi spazi.

Il futuro prossimo dovrà essere rispettoso della natura, perché è plausibile che il #coronavirus sia la risposta della natura alla nostra scelleratezza. Dovremo vedere il mondo con occhi diversi e come anticipato in questo articolo, rivalutare molte logiche anche del turismo.

Ognuno di noi vorrebbe muoversi, viaggiare, continuare a visitare il Mondo. Dopotutto siamo il turismo meno impattante a livello ecologico, ma tendenzialmente il più proficuo a livello economico, favorendo la prossimità.

Cosa fare se non possiamo cicloviaggiare? Possiamo programmare. Possiamo far sentire alle strutture ricettive che noi ci saremo appena finirà questa crisi. I nostri viaggi sono cronoprogrammi precisi e puntuali. Sono percorsi che necessitano tappe. E una futura prenotazione di un albergo o della piazzola di un camping porterà fiducia a chi oggi sta soffrendo la mancanza di introiti.

Con quali strumenti?

Molti di voi si affideranno alle classiche mappe di Google, segnandovi i percorsi. Ma eccovi una lista dei migliori “sul mercato”:

Naviki

E’ un sistema all-in-one, sito e mappa con navigazione turn-by-turn su smartphone. A pagamento, ma vale la spesa, gestisce anche mappe offline per i punti in cui GPS e SIM Dati non hanno copertura.

Bikehike.co.uk

Al momento uno dei migliori, dopo aver levato lo scettro a Bikeroutetoaster, si interfaccia con le mappe di Google ed è impostabile con unità di misura metriche, impostandole dal menù. Comodo, lo si può anche usare su tablet o su schermi piccoli.

Ride with GPS

Veloce, con app Android e iOS, è un’ottima alternativa a Naviki. Bisogna registrarsi, ma ne vale la pena per accedere alle sue funzionalità. Permette di salvare il percorso, condividerlo con altri utenti e molto altro.

0 0 voti
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

Ti possono interessare