Categories: Mobilità ciclabile, News232 words0,9 min read

Una bici al giorno toglie il medico di torno

AUTORE

Andrea Della Rolle

DATA

Febbraio 6, 2020

CATEGORIA
TAG
SHARE

Una ricerca condotta da Glenn Stewart della Brunel University di Londra, relativa al contesto della capitale britannica, ma applicabile a tutto il globo, indica che l’uso della bicicletta dovrebbe essere svolto almeno 150 minuti a settimana. Chi pedala ogni giorno ha 6 volte in più la probabilità di rientrare in uno stile di vita sano rispetto a tutti gli altri pendolari secondo i criteri dell’Organizzazione Mondiale della Sanità OMS

#biketowork

I dati testimoniano l’incidenza positiva dell’attività fisica sulla salute delle persone: 30% in meno delle cause di mortalità oltre ad una percentuale tra il 20% e il 40% di inibizione della comparsa di malattie cardiorespiratorie.

Ma nonostante questi dati, che la comunità scientifica spinge per far comprendere l’importanza dell’attività fisica, oltre il 30% delle persone è fisicamente inattiva.

La gente si scoraggia da un’attività di due ore e mezzo ogni sette giorni, ma queste rientrano in pratiche virtuose come il #biketowork o il #biketoschool, occasioni di risparmio di denaro, di riduzione dell’inquinamento per una vita più ecosostenibile.

Ma non solo: l’utilizzo della bicicletta riduce di molto la spesa nel settore sanità. Uno studio dell’Università di Zurigo sugli impatti degli investimenti in infrastrutture ciclabili relativo alla città di Portland (USA) indica che entro il 2040 560 milioni di euro spesi nel settore della ciclabilità, varrebbero un risparmio per la sola sanità pubblica di 550 milioni di euro, oltre ovviamente ad altri ulteriori benefici.

0 0 voti
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

Ti possono interessare